vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Gressoney-La-Trinité appartiene a: Regione Autonoma Valle d’Aosta / Région Autonome Vallée d’Aoste

Trasporto Sanitario

Scheda del servizio

All'attività istruttoria relativa all'ammissione al servizio di trasporto per persone disabili di cui all'art. 56 della legge regionale n.29 del 1° settembre 1997 e successive modificazioni e al rinnovo annuale. L'ufficio si occupa inoltre della gestione degli aspetti legati all'erogazione del servizio e al controllo dello stesso.
Ammissione al servizio di trasporto per disabili e Rinnovo annuale - comunicazione ai sensi degli artt. 12 e 13 della l.r. 6 agosto 2007, n.19 “ Nuove disposizioni in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”
Struttura organizzativa e ufficio presso il quale si può prendere visione degli atti del procedimento: Trasporto pubblico – Ufficio trasporto disabili

Responsabile del procedimento e organo competente all'adozione del provvedimento di ammissione: Il Dirigente supplente della Struttura Organizzativa Trasporto pubblico, Ing. Antonio Pollano
Soggetto cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia: Il Coordinatore
Responsabile dell'istruttoria relativa alle ammissioni al servizio: Saverio Caputo
Responsabile dell'istruttoria relativa al rinnovo annuale: Patrizia Vierin
La data di avvio del procedimento di ammissione coincide con quella del protocollo in entrata dell'istanza di ammissione o di rinnovo annuale
Il procedimento per l'ammissione deve concludersi entro 30 giorni dal ricevimento dell'istanza di ammissione.
Il procedimento per il rinnovo annuale deve concludersi entro il 31 dicembre

Il servizio di trasporto per persone disabili è effettuato, su prenotazione, con autoveicoli attrezzati e non attrezzati ed è riservato esclusivamente alle persone residenti in Valle d'Aosta, che rientrino in una delle seguenti categorie di invalidità:
a) invalido civile con totale e permanente inabilità lavorativa e con impossibilità di deambulare senza l'aiuto di un accompagnatore;
b) invalido civile con totale e permanente inabilità lavorativa e con necessità di assistenza continua, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita;
c) minore non deambulante o con difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua età;
d) cieco assoluto;
e) cieco con residuo visivo non superiore a un ventesimo in entrambi gli occhi, anche con eventuale correzione;
f) invalido del lavoro con totale e permanente riduzione delle capacità lavorative e con necessità di assistenza personale e continuativa;
g) invalidi civili o del lavoro che non rientrano nelle categorie di cui alle lettere a), b), c), d), e) ed f), e per i quali siano accertate, da parte del Dipartimento di prevenzione dell'Azienda USL, patologie che impediscono permanentemente l'utilizzo dei mezzi pubblici;
o
che si trovino in condizioni di temporanea disabilità dovuta a patologie accertate da parte del Dipartimento di prevenzione dell'Azienda USL.
Il servizio può essere richiesto per le seguenti esigenze:
•sanitarie
•di studio e di lavoro
•di frequenza di centri a carattere diurno
•personali

I criteri e le modalità di accesso e di fruizione del servizio di trasporto sono stati approvati con la deliberazione della Giunta regionale n. 785 del 27 marzo 2009 e in relazione ad essi si segnala che:
•L'istanza in bollo per accesso al servizio di trasporto per disabili redatta su apposito modulo deve essere debitamente compilata e sottoscritta personalmente dall'utente o dal legale rappresentante e presentata in originale o spedita per posta.
Nell'istanza vengono auto dichiarati:
•i dati anagrafici;
•la residenza e il domicilio;
•l'appartenenza ad una delle categorie sopra menzionate;
•i redditi del nucleo familiare anagrafico, per stabilire l'eventuale quota d'accesso al servizio dovuta.

Il pagamento della quota di accesso al servizio eventualmente dovuta, deve essere effettuato sul c/c postale n. 11019114

Gli utenti ospiti in regime residenziale presso strutture socio assistenziali e socio sanitarie sono esonerati dal pagamento della quota di accesso.

•Per i viaggi da effettuarsi all'interno del territorio della Valle d'Aosta, l'utente deve telefonare per prenotare il servizio direttamente alla ditta appaltatrice chiamando il seguente numero 0125/966992 entro le ore 13:00 dell'ultimo giorno feriale precedente alla data di effettuazione del viaggio. Non sono ammesse prenotazioni al di fuori del tempo indicato.

•Per i viaggi fuori dal territorio regionale, l'utente deve presentare all'ufficio trasporto disabili richiesta scritta, utilizzando l'apposito modulo, che deve pervenire almeno sette giorni prima della data in cui si intende effettuare il viaggio.
L’istanza può essere trasmessa via fax al n. 0165-527645 o tramite la posta elettronica istituzionale ordinaria trasporti@regione.vda.it o tramite posta elettronica certificata ( PEC ) o (CEC-PAC).

Ditta esercente:
Il servizio viene fornito dal Raggruppamento Temporaneo di Concorrenti denominato VAST, mandataria V.I.T.A. S.p.a. - Via Nazionale, 10 - 11020 Arnad - tel. 0125/966992 Fax 0125/966777 e-mail info@vastvda.it.
Principali riferimenti normativi:
Legge regionale n. 29 del 1 settembre 1997 artt. 24, 56 e successive modificazioni
Legge regionale n. 19 del 06 agosto 2007

Ufficio di competenza

Nome Descrizione
Indirizzo P.zza Deffeyes, 1
11100 Aosta (AO)
Web http://www.regione.vda.it